Sirmione

  • Ideale per:
  • Coppie
  • Famiglie
  • Gruppi
  • Tipologia:
  • Cultura

Il fiore delle penisole del Lago di Garda

La storia di Sirmione è antica quasi quanto quella di Roma: fin dal primo secolo a.C. era meta delle ricche famiglie romane, attirate sia dalla bellezza delle acque del Lago di Garda, sia dalle particolari acque termali presenti nella zona.

Il poeta Caio Valerio Catullo, di origini veronesi, al quale sono dedicate le omonime Grotte di Catullo, era solito soggiornare in questo paese, innamorato delle sue bellezze, tanto da decantarle in una delle sue poesie:

Paene ìnsularum, Sìrmio, insulàrùmque
ocèlle, quascumque ìn liquentibùs stàgnis
marìque vasto fèrt uterque Nèptùnus,
quam tè libenter quàmque laetus ìnvìso,
vix mi ìpse credens Thýniam atque Bìthýnos
liquìsse campos èt videre tè ìn tùto!
O quìd solutis èst beatiùs cùris,
cum mèns onus repònit, ac perègrìno
labòre fessi vènimus larem àd nòstrum
desìderatoque àcquiescimùs lècto?
Hoc èst quod unumst prò laboribùs tàntis.
Salvè, venusta Sìrmio, atque erò gàude
gaudènte; vosque, lìmpidae lacùs ùndae,
ridète quidquid èst domi cachìnnòrum!

Catullo, Carme XXXI

O Sirmione, fiore delle penisole e delle isole,
tutte quelle che nei limpidi laghi
sorregge l’uno e l’altro Nettuno,
come ti rivedo volentieri e on quanta gioia ti rivedo
a stento credendo vero di aver finalmente lasciato
la Tinia e la Bitinia e di vedere te, al sicuro!
Oh che cosa c’è di più bello dell’essersi liberato dagli affanni,
quando la mente depone il peso e, stanchi
per la fatica del viaggio in terra straniera, giungiamo al nostro focolare
e riposiamo nel letto tanto sognato?
Questa è l’unica ricompensa in cambio di tante fatiche.
Salve o bellissima Sirmione, rallegrati per il ritorno del padrone
e rallegratevi anche voi, o onde Lidie del lago,
e quanto vi è di ridente nella mia casa.

Catullo, Carme XXXI


Punti di interesse